Catechesi

arrow&v

L’educazione fra autorità e flessibilità

sabato 14 maggio 2022

L'educazione è come una “seconda generazione”: non basta donare la vita, occorre offrire il senso della vita e accompagnare la vita. Tutti gli adulti come tali, ogni educatore in particolare, e i genitori in modo speciale, sono chiamati ad essere un po’ come Gesù, e cioè “vita, verità e vita” per i nuovi nati! Certo, solo Lui è Verità, Vita e Via, ma anzitutto i genitori cristiani sono chiamati ad essere partecipi e a rendere partecipi i figli, in comunione con Dio Padre e con tutta la Chiesa madre, di tutti i doni racchiusi nella persona di Gesù.

L’amore alla prova del tempo

sabato 9 aprile 2022

La famiglia, nonostante sia il primo luogo di stabilità, è però fatta di cambiamenti: la famiglia è sempre casa e cammino! Occorre tenerlo presente. È proprio come il nostro rapporto con Gesù, che è Verità come Via e Vita, dove conoscere la verità è camminare nella verità, è farsi discepoli (sequela) e apostoli (missione); dove il contenuto della Verità è l’Amore, e cioè che conta nell’amore è amare!

L’irradiazione della fecondità

sabato 5 marzo 2022

Il sesto capitolo di AL è di taglio pastorale. Osservando la sequenza dei capitoli, esso si pone come estensione del capitolo precedente: la fecondità dell’amore e la sua estensione, la generazione e la generazione della fede. In concreto si parla di come il Vangelo della famiglia debba illuminare e orientare la formazione alla famiglia: educazione affettiva, formazione dei fidanzati e accompagnamento delle giovani coppie. Vi dedicheremo due ritiri.

L’amore e la sua fecondità

sabato 5 febbraio 2022

L’idea da interiorizzare bene per vivere la “gioia dell’amore” è che la fecondità non si aggiunge all’amore, ma le appartiene intimamente: la fecondità è precisamente la fecondità dell’amore, e senza amore non c'è fecondità. La vita viene dall’amore, ed è l’amore il senso della vita.

L’amore coniugale, dialogo delle anime e dei corpi

sabato 8 gennaio 2022

Dalla carità che vale per tutti passa alla carità che è propria degli sposi. È un nuovo invito ad appassionarsi della carità coniugale, quale sorgente permanente di tutti gli altri aspetti della vita familiare. Viviamo il ritiro nell’ottica del tempo natalizio. Quel Bambino che abbiamo adorato a Betlemme (Natale), la cui gloria è destinata a irradiarsi in tutto il mondo, nel tempo e oltre il tempo (Epifania), ecco, quel Bambino è il Redentore. È colui che nell’umiltà della sua nascita (Natale) e della sua morte (Pasqua), è venuto a riscattare, guarire e perfezionare ogni amore ferito e malato. È il Bambino carico di tutta la ricchezza delle profezie messianiche che abbiamo ascoltato nel tempo d’Avvento, tutte promesse di una vita e di un mondo riconciliati, e non grazie alle risorse dell’uomo, che vengono presto e spesso a mancare, ma per opera di Dio, che mantiene sempre le sue promesse. Da qui il continuo impegno di chi appartiene all’Adma di tenere nella casa del proprio cuore e nel cuore della propria casa Gesù e Maria:

Se non ho la carità

sabato 11 dicembre 2021

Prenderemo in mano il 4° capitolo dell’Amoris Laetitia, capitolo centrale della massima importanza, scenderemo ancora più in profondità nella concretezza dell’amore familiare vissuto in Cristo, dove accade il miracolo di un amore che quanto più è divino, tanto più è umano, e quanto più è umano, tanto più è divino.

La famiglia e lo spirito di famiglia

sabato 13 novembre 2021

Nel nostro itinerario formativo, che sull’invito del papa si appassiona alla carità coniugale, che è sorgente dell’amore familiare e da lì si irradia su tutta la società e la Chiesa affinché tutti possano vivere la “gioia dell’amore”, nelle prime due tappe del cammino ci siamo soffermati sul fondamento trinitario della famiglia e sull’insegnamento della Scrittura intorno ad essa. Ora il papa ci chiede di meditare sull’insegnamento della Chiesa su matrimonio e famiglia. Ma ora, prima di tutto, poniamo la nostra meditazione sulla famiglia nella luce della Santa Famiglia e nella forza della preghiera.

La famiglia, la nostra famiglia, la mia famiglia

sabato 23 ottobre 2021

Nella logica familiare, che è fatta da un sistema di relazioni, un continuo interscambio fra i generi e le generazioni, c'è una precisa reciprocità: se la famiglia è tutta per i figli, i figli hanno bisogno di una famiglia. Nel linguaggio del magistero ecclesiale e salesiano si esprime così: unità profonda di pastorale giovanile e pastorale familiare

La carità in formato familiare

sabato 18 settembre 2021

La gioia dell’amore che si vive nelle famiglie è anche il giubilo della Chiesa… l’annuncio cristiano che riguarda la famiglia è davvero una buona notizia (AL 1)

Con cuore di Padre

sabato 17 luglio 2021

Gli Esercizi spirituali su san Giuseppe nel 150° anniversario della proclamazione di
San Giuseppe a Patrono della Chiesa universale sono l’occasione per tornare ancora
una volta a Nazaret, dimorare con la Santa Famiglia per diventare sante famiglie. Dunque, considerare la paternità di san Giuseppe, la maternità di Maria e la figliolanza
di Gesù ci permetterà di illuminare, revisionare, maturare i nostri legami familiari, tutti i
legami familiari: quelli naturali, quelli ecclesiali, quelli in cui si è figli, quelli in cui si è
sposi, quelli in cui si è genitori, quelli in cui si è nonni o nipoti.

Maria Madre e Maestra

sabato 15 maggio 2021

Concludiamo in bellezza la serie dei ritiri spirituali dedicati al Sistema Preventivo. Concludiamo con Maria, la tota pulchra, la “tutta bella”. La più bella fra le creature, la più amata da Gesù, la più amata da Don Bosco.

Da mihi animas cetera tolle

venerdì 23 aprile 2021

Tempo di Pasqua, dove tutto si compie, dove il disegno di Dio trova la sua definitiva riuscita, dove il desiderio e la promessa di Dio di condividere con noi la sua vita e il suo amore riceve il sigillo di una nuova ed eterna alleanza che non potrà più essere distrutta. Tempo di Pasqua, tempo opportuno per scendere nella profondità prima e ultima del Sistema Preventivo.