Solenidade de Todos os Santos

29 ottobre 2021

2015%20-%20Torino%20(7)_edited.jpg

IN PREGHIERA CON I SANTI (Dagli scritti di Don Bosco)
Noi crediamo alla comunione dei santi. Su questa credenza si basa la nostra fiducia nella
reciproca preghiera dei membri di questo corpo visibile che noi cristiani formiamo e di cui Gesù Cristo è il capo. La nostra religione ci conduce con lo spirito alla società delle anime gloriose, che la morte ha separato dalla nostra dimora, la terra, ma non dalla Chiesa, il cui regno è eterno. Essa ci invita ad unire le nostre alle preghiere di queste anime ed agli innumerevoli cori degli spiriti celesti i quali si preoccupano del nostro bene e ne gioiscono (Lc 15, 7-10). Essi presentano al Signore le preghiere dei giusti (Gb 7, 10) e, alle loro lodi, uniscono l'intercessione per noi insieme alle schiere degli eletti i quali, tra le loro consolazioni, mettono anche quella di cooperare alla nostra salvezza (2 Mac 15, 14; Ap 5, 8). La fede e la speranza dopo la morte cessano, ma la carità continua e viene perfezionata dalla morte (1 Cor 18, 8). Quale grande consolazione è mai il sapere che il vincolo dell'unione tra i giusti non venga rotto dalla morte, ma duri nell'eternità, dove né il tempo né altre vicende potranno mai più scioglierlo.