top of page

LA GRAZIA VALE PIU' DELLA VITA. Condivisioni. Cumiana


Con cuore grato pubblichiamo le condivisioni dei partecipanti agli esercizi spirituali di Cumiana predicato da don Roberto Carelli, sdb.


Ringraziamo il Signore per i frutti e continuiamo a pregare per chi sta vivendo momenti faticosi.

---- o ----


"Fate tutto per amore, nulla per forza." S. Francesco di Sales

Da questo ritiro sicuramente ci portiamo dietro il tempo di qualità passato insieme come coppia, e come famiglia insieme ad altre famiglie. Ci portiamo dietro come un vero dono una vera grazia tutto l’ascolto attivo che abbiamo trovato in mezzo a tante famiglie che vivono come noi le fatiche quotidiane. Se dovessi riassumere in punti salienti, ne elencherei tre:

1. La preghiera è una cosa semplice, il Signore non chiede troppo da noi, ma solo ciò che riusciamo a sopportare. Non c’è bisogno di ansia da prestazione nella preghiera.

2. Troppo spesso la mia famiglia è stata “travolta” dalla vita frenetica dei doveri che questa società ci impone. È troppo spesso abbiamo fatto tutte le nostre azioni per dovere, per forza, senza amore. Mi impegnerò per cercare di mettere più amore nelle mie attività di ogni giorno, perché il Signore ci vuole gioiosi e felici, non schiacciati da tante sovrastrutture costruite dalla società

3. La gratitudine. Cercherò di fare più attenzione a tutte le piccole cose per cui posso ringraziare il Signore nella mia vita. E così come l’acqua che si espande per cerchi concentrici, così anche la gratitudine e quel senso di serenità che ne deriva, si amplierà nella mia vita, nella preghiera. GRAZIE.


---- o ----


“Gioia piena alla tua presenza…”, è quello che abbiamo vissuto in questi tre giorni a Cumiana, potendo gustare la presenza viva di Gesù Eucarestia, ma anche di Gesù fratello e prossimo, trascorrendo il tempo in compagnia di un gruppo che vive semplicemente la vita di tutti i giorni, con le sue fatiche e le sue gioie, ma nella convinzione che è proprio nel nostro limite che si manifesta pienamente la potenza del Signore.


---- o ----


Su tutto " la tua grazia vale più della vita" . Si, vale di più.


---- o ----


Dal ritiro ADMA di Cumiana ci portiamo a casa il desiderio di chiedere al Signore un pane quotidiano non solo legato alla necessità di ricevere delle grazie, ma anche di ricevere la grazia dell’incontro costante col Padre.


---- o ----


Si fa fatica a pregare? Sì!

Ne hai sempre voglia? No!

A volte ti sembra di perdere tempo?

Ma la costanza e la perseveranza, il non mollare, il dire al Signore “Guarda oggi faccio proprio fatica, non ne ho proprio voglia, ma sono qui lo stesso” sono momenti in cui il Signore non fa mancare la sua consolazione e il suo amore: "Tu sei prezioso per me, oggi muoio solo per te, non rendere vana la mia passione. La mia grazia vale più della vita."


---- o ----


Sono Denise e ho partecipato al ritiro con mio marito Daniele ed i nostri due bambini nelle giornate di sabato e domenica.

La grazia che si respira letteralmente durante il ritiro e' tangibile, reale: Gesu' e Maria sono li' presenti e si manifestano in molti modi.


Per non diventare prolissa vorrei esporre con punti quello che e' successo a noi:


1) mio marito e' ateo ed accetta di partecipare agli incontri solo per amore nei miei confronti (a detta sua. Pregate con me per la sua conversione!). Ad ogni modo, terminata la messa di domenica di chiusura del ritiro, mi ha detto che quelle due giornate le erano volate, segno che anche lui era stato bene;



2) i nostri figli sono molto esuberanti e ci fanno faticare moltissimo nei fine settimana. Nei giorni di ritiro non li abbiamo sentiti, sono stati degli angeli durante la messa e noi abbiamo anche potuto ricaricarci fisicamente con la tranquillità che loro erano in mani sicure e facevano cose belle e di condivisione;


3) per me e' un anno di reale svolta di vita professionale e personale che pero' mi porta alcune volte ad avere profondi dubbi sulle scelte fatte. Nei giorni del ritiro ero in uno di quei momenti e grazie ad una testimonianza nel momento di condivisione, ho avuto spunto per avere la giusta parola da Dio successivamente confermata anche dal Padre spirituale. Cio' mi ha permesso di ritrovare la pace ed andare avanti con sicurezza sulla scelta fatta;


4) le persone del gruppo sono realmente gentili, anche quando le si incontra fuori dal contesto di preghiera, per strada mentre cammini. Non si girano dall'altra parte e hanno una parola di sostegno;


5) dopo ogni ritiro il mio comportamento in famiglia e' sempre piu' dolce, allegro e comprensivo giovando a tutta la famiglia e a me;


6) i libretti di riflessione lasciati durante il ritiro sono un materiale preziosissimo su cui pregare e riflettere anche a casa. A me il libretto di San Francesco di Sales sta aiutando ad imparare a pregare.


Spero che cio' detto possa essere utile o incuriosire qualche altra famiglia.


---- o ----


È stato il secondo appuntamento a cui ho partecipato, ci eravamo ripromessi di continuare il percorso negli appuntamenti proposti durante l’ anno ma, triturati dalla frenesia e dalla società e dagli impegni le stanchezze ecc.., non siamo riusciti.

È stato un ritiro “strano”, differente dal primo a cui ho partecipato, in cui ho conosciuto don Roby e sono travolto dalla figura di San Giuseppe (essendo padre da poco fu folgorante). Da questa esperienza mi porto in valigia la felicità e la serenità dell'accettazione delle fatiche e il cercare di fare spazio ai doni che portano felicità nei nostri cuori: fate tutto per amore, nulla per forza. Cercherò di dare le corrette priorità agli impegni, alle persone e alla spiritualità.

Ringrazio i sorrisi e gli sguardi di chi, ancora una volta, mi ha fatto sentire accolto. Grazie.



Post recenti

Mostra tutti
LogoAdma2015PayoffADMA-OnLine_edited.png
bottom of page