ARTICOLO 2 – NATURA E FINE (seconda parte)

L’ADMA propone un cammino di santità apostolica ispirato al carisma e allo spirito salesiano.

Dio chiama tutti alla santità: la preghiera aiuta a riconoscere la bellezza e la grandezza di questo cammino e a testimoniarlo. Lo spirito salesiano, alla luce del cammino evangelico, si esprime attraverso il servizio e l’aiuto, specialmente ai giovani più bisognosi, la semplicità delle pratiche di pietà, la carità pastorale nell’impegno apostolico ed educativo, la fraternità gioiosa e lo spirito di famiglia.


Don Bosco, fondatore dell’ADMA, valorizza in maniera speciale il culto dell’Eucaristia e della devozione a Maria Ausiliatrice, in tutte le forme, pubbliche e private, approvate dalla Chiesa. Il richiamo è alle due colonne del sistema educativo e della spiritualità salesiana.

L’Eucaristia, mangiata e adorata, è sacrificio e Sacramento, forza e consolazione, sorgente di pace e fuoco di attività: è il punto centrale per la conversione radicale del cuore all’amore di Dio.


L’Ausiliatrice è Madre di Dio e della Chiesa, che interviene nell’opera di fondazione della Famiglia Salesiana: come diceva don Bosco, “Ella ha fatto tutto. E’ Maria che si è costruita la sua casa. Ogni pietra, ogni ornamento segnala una grazia”.

L’ADMA si configura dunque come gruppo eucaristico-mariano, in cui il culto eucaristico e la devozione all’Immacolata – Ausiliatrice sono punti fondanti la spiritualità e la vita dell’Associazione.


E’ inoltre un gruppo ecclesiale e salesiano, che opera in comunione e fedeltà ai Pastori della Chiesa e in collaborazione con gli altri gruppi ecclesiali, specialmente con quelli della Famiglia Salesiana.


Don Bosco ha legato, infatti, “in maniera indissolubile la sua devozione mariana al senso della Chiesa, al ministero di Pietro, alla fede semplice del popolo di Dio, all’urgenza dei bisogni della gioventù” (dalla Carta di Comunione nella Famiglia Salesiana, art. 17).

Fidiamoci dei tre amori bianchi di don Bosco, l’Eucaristia, l’Ausiliatrice e il Papa, e affidiamoci a loro nel nostro servizio alla Chiesa.


Andrea e Maria Adele Damiani

Post recenti

Mostra tutti